MIOPIA

Previeni il peggioramento della miopia con le lenti ortocheratologiche. Di seguito una breve spiegazione circa questo difetto visivo che colpisce tantissimi ragazzi e bambini.

La miopia è un difetto visivo che non permette una corretta visione da lontano. La miopia viene classificata come vizio di refrazione, infatti l’immagine lontana invece di cadere sulla retina, come nel caso dei non miopi, cade davanti alla retina restituendo un’immagine sfocata.

La miopia si misura in diottrie ed in base a queste viene classificata: la miopia grave è oltre le sei diottrie, la miopia media è compresa tra le sei e le tre diottrie, mentre la miopia lieve è contenuta nelle tre diottrie.

La miopia grave può portare a retinopatie, per questo è fondamentale curarla correttamente e prevenirne l'evoluzione.

Da cosa dipende la miopia?
  • Forma del bulbo oculare
  • Curvatura anomala della cornea o del cristallino
  • Eccessivo potere refrattivo del cristallino
La miopia dovuta alla forma del bulbo oculare è la più diffusa. Nel soggetto non miope il bulbo oculare ha la forma di una pallina sferica, mentre nel soggetto miope il bulbo oculare è allungato (come fosse un uovo), questo comporta che l’immagine ricada davanti alla retina.
La miopia dovuta alla curvatura anomala della cornea o del cristallino è poco diffusa. Nel soggetto miope, in questo caso, la curvatura della cornea o del cristallino sono maggiori del normale. Infine, in un numero bassissimo di casi, il soggetto miope subisce un aumento del potere refrattivo del cristallino. In parole più semplici la “lente” contenuta all’interno dell’occhio è più potente di quanto dovrebbe essere.

 
 
Esiste un solo tipo di miopia?
Esistono due tipi di miopia, possiamo distinguere tra miopia fisiologica e miopia patologica.
La miopia fisiologica insorge in età scolare e peggiora durante l’adolescenza, per poi stabilizzarsi verso i 20/25 anni.
La miopia patologica insorge a due/tre anni e può causare gravi forme di retinopatia. Questo tipo di miopia peggiora velocemente e può arrivare fino a 30 diottrie.
 
 


Come si cura la miopia?

La miopia si corregge con l’intervento chirurgico attraverso l'utilizzo del laser ad eccimeri con il metodo della PRK o della LASIK. Tuttavia è possibile rallentare, fino a bloccare, la miopia con l’uso delle lenti notturne ortocheratologiche. Queste speciali lenti si indossano la notte e durante il giorno si vede bene senza alcun ausilio. Utilizzando le lenti notturne la miopia non peggiora e una volta che l’occhio e la crescita si saranno stabilizzati potrà essere effettuato l’intervento di chirurgia refrattiva con il laser ad eccimeri (PRK o LASIK).




Scopri come prevenire lo sviluppo della miopia con l'ortocheratologia a Roma, contatta il Dottor Mugnai al 3337501605